Una quindicenne indiana piange con le pietre e per gli scienziati è impossibile spiegare questo fenomeno

Questa storia parla di una ragazza insolita.

Una quindicenne indiana piange con le pietre e per gli scienziati è impossibile spiegare il fenomeno

Mentre la maggior parte dei bambini della sua età piangerebbe lacrime di tristezza o frustrazione, la nostra protagonista indiana ha pianto con le pietre.15-year-old girl from India cries with stones and scientists find it impossible to explain this phenomenon

La famiglia di un’adolescente di 15 anni sostiene che questo non è mai accaduto prima.

La famiglia ha più di cento video di questo tipo. In effetti, senza registrazione video, nessuno voleva credere a una cosa del genere.

La maggior parte delle domande dei medici era dovuta al fatto che il tasso di formazione dei depositi è semplicemente incredibile.

Dopo la pubblicazione della notizia, gli utenti di Internet hanno reagito a questa storia con grande scetticismo.

Una ragazza indiana di 15 anni piange con le pietre e per gli scienziati è impossibile spiegare questo fenomeno

È stato ipotizzato che i genitori della ragazza la costringano a infilarsi dei sassolini negli occhi per attirare l’attenzione, suscitando sconcerto in India.

Alla fine i genitori hanno accettato questa strana mania della figlia e hanno imparato a confortarla in altri modi.

A differenza della comunità di Internet, la popolazione indiana è in stato di shock da diversi giorni.

Il villaggio in cui vive la ragazza è letteralmente sconvolto.15-year-old girl from India cries with stones and scientists find it impossible to explain this phenomenon

Una quindicenne indiana piange con le pietre e per gli scienziati è impossibile spiegare il fenomeno

La capacità di piangere con le pietre potrebbe essere stata insolita

Era anche una testimonianza della forza delle sue emozioni e della sua prospettiva unica sul mondo.

Forse era diversa dagli altri, ma era anche speciale e amata per quello che era.

 

Like this post? Please share to your friends: