Un pitbull è riuscito a salvare la vita di una bambina

La situazione si è verificata a Stockton, in California. Nelle prime ore di giugno è scoppiato un incendio in una casa.

Gli inquilini dormivano, perché era un giorno di riposo. Ma un cane da appartamento, un pitbull di nome Sasha, non dormiva. Sentì subito che era successo qualcosa di brutto.

Il cane, che stava dormendo nel cortile, è subito saltato in piedi e ha iniziato a grattare la porta del suo appartamento, cercando di svegliare i suoi padroni.

E ci riuscì: la nonna si alzò e fece entrare il cane. Sasha ha iniziato a correre ai piedi del suo padrone, abbaiando forte.

Nana dice che il suo animale si comportava in modo molto strano e insolito. Ma poi si è cominciato a vedere del fumo che si sprigionava da sotto la porta dell’appartamento del vicino.

La nonna corse nella stanza della figlia – che aveva appena sette mesi – per salvarla. Ma Sasha è arrivata prima.

Il cane ha trascinato la bambina fuori dalla stanza, afferrando il suo pannolino con i denti e spaventando e spaventando la nonna. La donna non riusciva a credere che stesse accadendo davvero.

Nana, sua figlia e Sasha hanno lasciato l’edificio con successo. A quel punto i vigili del fuoco erano già arrivati alla casa e l’incendio era visibile a occhio nudo. I soccorritori sono riusciti a spegnere l’incendio e a salvare la casa, ma diversi appartamenti, tra cui quello in cui viveva Nana, sono stati rasi al suolo. Non era più possibile vivere in un appartamento del genere. La famiglia si è trasferita temporaneamente da alcuni parenti. Nana ha parlato con i giornalisti e ha raccontato di essere stata toccata dal coraggio del suo cane. La donna è convinta che ora la gente possa dire con certezza: i pitbull sono capaci di molto, sono grandi cani coraggiosi, nonostante ci siano molti stereotipi spiacevoli su questa razza.

– Se Sasha non fosse intervenuta in soccorso mio e di mia figlia, chissà cosa sarebbe successo. Probabilmente non mi sarei svegliato da solo. Avremmo potuto morire in quell’incendio.

Di solito la nonna non lasciava Sasha a dormire in giardino. Ma questa volta era diverso. La donna lo attribuisce a una sorta di premonizione. Dopotutto, se Nana avesse dormito nell’appartamento, come spesso accade, non sarebbe stata in grado di scoprire così rapidamente l’incendio nella casa dei vicini.

Il motivo per cui è scoppiato l’incendio non è ancora stato stabilito. L’indagine è in corso.

 

Like this post? Please share to your friends: