“Non potrai trattenere le lacrime dopo aver letto questo… Cosa sappiamo sullo stato di salute di Michael Schumacher 10 anni dopo il suo incidente?”

Il 29 dicembre si è celebrato il decimo anniversario del tragico incidente sugli sci di Michael Schumacher.

Il sette volte campione del mondo di Formula 1 soffre ancora di gravi conseguenze che gli impediscono di comunicare e di muoversi.

Esattamente dieci anni fa, il 29 dicembre 2013, l’incidente è avvenuto mentre Schumacher era in vacanza con la famiglia a Méribel, in Savoia, poco dopo essersi ritirato dalla scena della Formula 1.

La sua testa ha colpito una roccia e il suo casco si è spezzato per la violenza dell’impatto.

Quando i soccorritori sono arrivati, Schumacher, anche conosciuto come “Il Barone Rosso”, era confuso ma cosciente.

È stato immediatamente portato in ospedale, dove è rimasto in coma per diversi mesi.

La sera dello stesso giorno, l’ospedale universitario di Grenoble ha annunciato che l’ex campione “aveva subito un grave trauma cranico con coma all’arrivo, che richiedeva immediatamente un intervento neurochirurgico”.

Schumacher ha anche subito un’emorragia cerebrale e la sua prognosi vitale era in pericolo.

Quando si è svegliato sei mesi dopo, nulla era più come prima.

Finora è difficile conoscere lo stato di salute di Michael Schumacher, poiché la sua famiglia è estremamente discreta su questo argomento.

Lo tengono lontano dai media e non forniscono informazioni su di lui.

Il campione di Formula 1 ora non può camminare né stare in piedi, ed è impossibile per lui comunicare con gli altri.

Michael Schumacher è assistito 24 ore su 24 da un team di circa quindici medici, infermieri e fisioterapisti.

Da quando è avvenuto l’incidente con Michael Schumacher sugli sci nel resort di Méribel nelle Alpi francesi, è trascorso un intero decennio.

Dal settembre 2014 vive in una suite medica nella sua villa di famiglia a Gland, in Svizzera.

“È prigioniero del suo stesso corpo”, ha detto Gaëtan Vigneron, commentatore F1 da 30 anni e esperto della scena automobilistica.

Il fratello minore di Michael, Ralf, ha rilasciato alcune informazioni a media locali, riportate dalla Daily Mail: “Mi manca il Michael di una volta.

La vita può essere così ingiusta. Michael ha avuto la fortuna dalla sua parte per tutta la vita.

E poi è successo questo tragico incidente… Quel giorno è stato pieno di sfortuna.

Questo terribile destino ha cambiato per sempre la nostra famiglia.

Fortunatamente, la medicina ha fatto grandi progressi e offre molte possibilità, ma nulla è più come prima.”

Like this post? Please share to your friends:
BELLA NOTIZIA