Quest’uomo è malato in modo incurabile. Ora sta avvertendo gli altri e supplica di non commettere lo stesso errore che ha fatto lui.

Un uomo malato terminale ha esortato le persone a dare priorità alla propria salute dopo aver commesso “il più grande errore” della sua vita.

Liam Griffiths sta cercando attualmente di spuntare le cose dalla sua lista dei desideri il più velocemente possibile, vivendo con il pensiero che la sua vita avrebbe potuto essere salvata se non avesse commesso un errore fatale.

Il 31enne dice di essere ora “un’ombra” di quello che era, dopo aver ricevuto la devastante notizia che la sua condizione era terminale, nonostante fosse “l’uomo più sano del mondo” e un appassionato frequentatore di palestra.

Ha detto: “Fisicamente sono un uomo fragile, sono un’ombra di quello che ero. Ero l’uomo più sano del mondo. Allenavo ogni singolo giorno, ma ora non riesco neanche a salire le scale senza sudare.”

“Vivo letteralmente il peggior tipo di vita che avrei potuto immaginare. È orribile. Mentalmente mi ha tolto tutto. Fisicamente mi ha tolto tutto.”

Liam ha spiegato di aver iniziato ad avere gonfiore allo stomaco, stitichezza cronica, crampi e vomito a marzo.

Ma nonostante i suoi molteplici disturbi, non voleva fare scalpore e avrebbe perso il salario essendo autonomo, quindi ha continuato a mettere il suo problema in secondo piano.

Tuttavia, i suoi sintomi hanno continuato a peggiorare e sono diventati infine ingestibili, costringendo il giovane a recarsi in ospedale.

Gli è stato inizialmente comunicato di avere la malattia di Crohn, dove alcune parti del sistema digestivo si infiammano, prima che i medici lo richiamassero urgentemente un mese dopo.

Ricordando la telefonata, Liam ha detto: “Appena hanno detto che portassi mia madre, Susan, ho capito. Non ricordo nemmeno la visita in ospedale, ho solo bloccato il trauma.”

La sua vita è stata poi capovolta quando i medici gli hanno detto di avere il cancro peritoneale e che avrebbe dovuto sottoporsi a una faticosa chemioterapia.

Il giovane è anche passato sotto i ferri nel tentativo di sconfiggere la malattia, ma senza successo e la sua condizione è terminale.

L’ex operaio di piattaforme petrolifere, di Middlesborough, ha continuato: “Ricordo di aver chiesto come sarebbe apparso il mio periodo di vita e il mio medico ha detto che non vuole darmi una tempistica su quando potrebbe finire la mia vita, perché non vuole che focalizzi tutta la mia vita su questo.

“Concordai e decisi solo di voler tornare a casa, soddisfare alcuni desideri e vivere la mia vita finché posso.”

Sfortunatamente, il peggioramento della salute di Liam significa che ha dovuto cancellare attività impegnative come completare la Tough Mudder, nuotare con gli squali e sciare perché “non sarebbe in grado di farle fisicamente”.

È in missione per creare “ricordi chiave” con i suoi cari e per ricordare alle persone di mettere la propria salute al primo posto, perché crede che ignorare i suoi sintomi e “non farsi controllare prima sia il più grande errore” che abbia mai commesso.

Il britannico ha detto: “Hanno trovato il mio cancro in stadio avanzato tre, ma se solo fossi andato a vedere i medici prima, forse avrebbero potuto scoprirlo. Ero autonomo e avevo bisogno dei soldi, quindi ho semplicemente continuato.”

“Ho fatto quello che pensavo che un uomo dovesse fare. Ho fatto il duro.”

Ha aggiunto: “Voglio diffondere questo messaggio perché se solo una o due persone vanno in ospedale e si fanno controllare a causa del mio errore e della mia storia, sarebbe incredibile.”

La chemioterapia disponibile nel servizio sanitario nazionale non sta più funzionando per Liam, e ora sta pagando per il trattamento privato, gli esami e i farmaci nel tentativo di prolungare la sua vita.

La sua cara amica Eve Bannatyne, figlia della star di Dragon’s Den Duncan Bannatyne, ha lanciato una raccolta fondi su JustGiving che finora ha raccolto più di £18.000.

Pascale Harvie, presidente e direttore generale di JustGiving, ha dichiarato: “Liam è un giovane incredibile e noi di JustGiving siamo ammirati per la sua bravura.

“Non solo ha trovato la forza per combattere questa terribile malattia, ma sta anche sensibilizzando in modo urgente per incoraggiare gli altri uomini a farsi controllare, condividendo la sua storia.”

Like this post? Please share to your friends:
BELLA NOTIZIA