Come vive oggi una famiglia in cui una nonna ha dato alla luce i trillini per sua figlia?

La storia di Jaycee Dahlenberg dagli Stati Uniti può sicuramente essere considerata come un notevole atto materno.

Dopo aver scoperto che sua figlia adulta non poteva avere figli, la 56enne Jaycee decise di diventare una madre surrogata.

E per coincidenza, non diede alla luce solo un bambino, ma addirittura tre: le sue nipoti.

La storia ebbe inizio nel 2007 quando una delle figlie di Jaycee (che, tra l’altro, ne ha quattro) di nome Kim sposò un giovane di nome Joe Kosino.

Nonostante Kim avesse già due figlie dal suo primo matrimonio – Britney, 18 anni, e Colin, 13 anni -, lei e Joe sognavano di avere figli propri.

Tuttavia, tutti i tentativi di Kim di rimanere incinta naturalmente fallirono.

Rimaneva solo un’opzione: la maternità surrogata. Kim e Joe iniziarono a cercare una donna che potesse aiutarli.

E poi accadde un vero miracolo: Dopo aver appreso dei problemi di sua figlia e del genero, Jaycee si offrì volontaria per aiutarli come madre surrogata.

Dopo numerosi esami, analisi e test, i medici confermarono che Jaycee Dahlenberg era completamente pronta per la maternità.

La prima ecografia di una donna incinta mostrò che uno degli embrioni si era diviso con successo in due parti.

E così Jaycee portava non due, ma tre bambini sani dentro di sé.

Le settimane passarono, i bambini nel ventre della nonna crescevano e si preparava a un parto naturale, tutto sembrava procedere normalmente.

Ma due mesi prima della data presunta del parto, qualcosa andò storto di nuovo.

Un’altra ecografia mostrò che uno dei bambini aveva smesso di svilupparsi.

Per non mettere a rischio gli altri bambini e la loro madre, i medici optarono per un cesareo d’urgenza.

E l’11 ottobre 2008 nacquero tre adorabili bambine.

Elizabeth fu la prima a nascere, seguita dalle gemelle Gabriella e Carmina.

Poiché le bambine erano prematuri, pesavano poco più di 1,3 kg ciascuna.

Tuttavia, erano in salute e avevano bisogno di cure minime.

Quindi la felice famiglia era già a casa solo poche settimane dopo la nascita.

Like this post? Please share to your friends:
BELLA NOTIZIA