Questa donna sta trasformando un vecchio bunker nella piccola casa dei suoi sogni. Facciamo un tour all’interno

Nessuno avrebbe mai sognato di vivere in un bunker, ma quando Elizabeth Strutton vide un bunker della Seconda Guerra Mondiale, sapeva che quel luogo aveva un grande potenziale.

Questo bunker fu costruito nel 1942 e fungeva da posto radar e di comunicazione segreto per le persone.

Il luogo serviva come prima linea di difesa contro potenziali attacchi nazisti, raccogliendo informazioni e osservando il cielo senza essere scoperti dai nemici che volavano sopra!

Il bunker di Strutton si trova in Cornovaglia, nel Regno Unito. Ottant’anni fa, il bunker era operativo 24 ore al giorno ed era una parte importante degli sforzi bellici contro i nazisti.

Il Ministero della Difesa britannico ha disattivato il bunker nel 1982, e è rimasto su un terreno agricolo per decenni.

Strutton e suo marito Mike videro un cartello “Bunker in vendita” nella vetrina di un’agenzia immobiliare e acquistarono la proprietà per 194.000 dollari da un agricoltore che lo usava come deposito di patate.

Quando la coppia acquisì il bunker, era ancora equipaggiato con attrezzature della sua epoca militare.

Il bunker doveva essere antiaereo, con mura spesse tra due e sei piedi, rendendo difficile renderlo abitabile.

Anche l’area circostante era invasa dalla vegetazione, e l’edera cresceva ovunque. Per ospitare isolamento, acqua ed elettricità, i pavimenti dovevano essere sollevati e i soffitti abbassati.

Dopo cinque anni di duro lavoro e miglioramenti del valore di oltre 135.000 dollari, l’impianto sotterraneo è ora completamente funzionante.

Strutton ha abbellito l’ingresso, ma l’esterno del bunker è rimasto sostanzialmente invariato. Tuttavia, quando vedrete l’interno, capirete.

In un’intervista con il Daily Mail del 2013, Strutton spiegò perché voleva vivere nel bunker. “È una fortezza magica. Sei alla fine del mondo e vivi la storia.

Non si sa a cosa si sta andando incontro quando ci si imbarca in qualcosa del genere, ma so di vivere nel miglior posto del mondo”, disse. La sua casa-bunker ha tre camere da letto, due bagni e un ampio soggiorno. A causa della posizione sotterranea, non è stato possibile installare finestre, quindi sono state invece installate luci a tubo nel tetto attraverso cui filtra la luce naturale.

Poiché non ci sono scale antincendio, i costruttori hanno installato sistemi di spruzzatura industriale in tutta la casa e hanno impiegato un mese per forare il tetto del bunker.

La collina di terra alta tre piedi che copriva la struttura significava anche che il bunker doveva essere isolato per prevenire la formazione di muffa all’interno.

“Il processo di costruzione è stato molto difficile. I costruttori non erano abituati a questo tipo di spazio perché non ne esisteva mai stato prima. Ci è voluto molto più tempo e denaro del previsto”, ha detto Strutton.

La struttura originale dell’interno è stata in gran parte mantenuta nonostante la grande ristrutturazione, e Strutton ha accolto la visita di vari veterani che volevano vedere il luogo di persona.

“Incredibilmente, la scorsa settimana è venuta la famiglia di un veterano”, disse all’epoca. “Hanno detto che la loro madre ora soffre di demenza, ma lei ha raccontato loro di aver lavorato qui durante la guerra.

Non le hanno creduto, ma una volta dentro, era esattamente come lei lo aveva descritto. Sua madre era evidentemente molto felice”.

Il significato storico di questo luogo è evidente per Strutton e i suoi visitatori.

“Vivendo qui, si apprezza davvero il modo in cui le persone hanno lottato – si sente una sorta di connessione con ciò che hanno fatto.

Questo è qualcosa che non do per scontato, ed è una delle cose migliori di questo posto”, dice.

Nel seguente video di HGTV, puoi dare un’occhiata a questa casa unica nel suo genere.

Like this post? Please share to your friends:
BELLA NOTIZIA