Questa toccante storia del ballo di fine anno diventa virale di nuovo e tutti capiscono il motivo

Di tanto in tanto, persone comuni compiono gesti straordinari che rinnovano la nostra fiducia nell’umanità. Perché non condividere questo post commovente che è stato condiviso su Facebook qualche anno fa? Mi fa piangere ogni volta che lo vedo. È la storia di un padre che ricorda il momento in cui una ragazza è entrata inaspettatamente nel suo posto di lavoro e ha chiesto del suo figlio autistico.

I desideri dei bambini con esigenze speciali non sono spesso diversi da quelli degli altri ragazzi della loro età. Un diciassettenne darebbe priorità a trovare un compagno per il ballo scolastico, quindi potrebbe essere un duro colpo per la sua autostima se nessuno accetta di andare.

Andare da soli può essere equivalente a una rovina sociale per un adolescente; anche se potrebbe non sembrare un problema enorme nel contesto più ampio, questo può seriamente minare la fiducia in se stessi.

I bambini con problemi specifici, come l’autismo, potrebbero essere ancora più ipersensibili e mancare delle capacità necessarie per assorbire appieno tutto. In questa storia, il padre, Mike Larson, ha preso la decisione di registrare ciò che è accaduto mentre suo figlio autistico, Jon, si preparava per il ballo di fine anno della scuola superiore. Ha poi pubblicato l’intero racconto su Facebook, dove milioni di utenti l’hanno condiviso e apprezzato. Cerca la storia qui sotto!

“Questo è mio figlio Jon con la sua compagna di ballo Maddi”, ha scritto Mike nella didascalia del suo post sulla foto del ballo di fine anno. “È un junior ed è autistico. Circa un mese fa, Maddi, una senior, è venuta nel mio ufficio (sono un insegnante nella loro scuola) e ha chiesto se la mamma di Jon e io le avremmo permesso di portarlo al ballo di fine anno.”

Mike continuò: “Maddi aveva conosciuto Jon attraverso un club scolastico che promuove amicizie tra ragazzi con bisogni speciali e ragazzi normali. ‘È un junior’, spiegò, ‘quindi è anche il suo ballo di fine anno. Penso solo che dovrebbe avere la possibilità di andare.’ Le dissi che saremmo stati onorati di farlo andare con lei.”

Oltre a scegliere Jon come suo accompagnatore per il ballo di fine anno da senior, Maddi voleva anche farlo vivere la migliore notte della sua vita. Ha fatto alcune ricerche e ha scoperto che il colore preferito di Jon era l’arancione, il che le ha permesso di acquistare un vestito di quel colore. Ha anche prenotato un tavolo nel ristorante che proponeva i suoi pasti preferiti, pollo fritto, patatine fritte e latte al cioccolato, per il loro gruppo (che hanno raddoppiato con un’altra coppia).

Maddi voleva chiedere a suo padre se andava bene prima di invitare Jon al ballo.

“È stato un momento abbastanza mozzafiato per me”, ha raccontato Mike Larson al Milwaukee Journal Sentinel.

Secondo Mike, aveva tre motivi per pubblicare la foto del ballo su social media.

  1. “mostrare sostegno a ragazzi speciali come Jon.”
  2. “mostrare sostegno a gruppi che promuovono queste amicizie.”
  3. “ricordarci a tutti, in un periodo in cui sentiamo parlare di tutte le cose terribili che stanno accadendo, che ci sono ragazzi meravigliosi come Maddi che lavorano per migliorare la vita degli altri.”

La foto virale del ballo è stata condivisa per la prima volta nel 2013, e Mike Larson ha successivamente fornito aggiornamenti sulle vite della coppia dopo il ballo.

Nel 2019, ha festeggiato che il post aveva raggiunto 1 milione di condivisioni e che il suo testo era stato diffuso in tutto il mondo. Ha anche spiegato come stesse andando tutto: “Molti mi hanno chiesto come sta Jon. Sta bene e felice, vive ancora a casa.”

Mike ha anche rivelato che Maddi si è sposata e a volte si sente “imbarazzata” per tutta l’attenzione, non lo vedeva come una cosa speciale. Mike ha concluso il post dicendo: “Grazie a tutti coloro che ci hanno augurato il meglio.”

Quando a Jon fu diagnosticato l’autismo più di 16 anni fa, suo padre immaginò diversi esiti possibili. Uno era che suo figlio autistico non avrebbe mai partecipato a un ballo di fine anno. Ma Maddi ha reso possibile per Jon non solo partecipare al ballo, ma anche vivere una fantastica serata!

“È qualcosa che non avrei mai pensato potesse accadere per la nostra famiglia, e non solo è successo, ma è successo in modo così bello”, ha detto Mike Larson. “E vederlo continuare e benedire la vita di altre persone va oltre tutto ciò che avrei potuto sperare. Sarà uno dei ricordi più belli delle nostre vite.”

Il mio piccolo compie oggi 20 anni. Jon, ti adoro molto. Il 19 gennaio 2015, Mike Larson pubblicò un post sul suo blog.

Posso davvero apprezzare che ci siano ancora persone gentili e calorose là fuori, diffonde speranza a tutti noi. Se anche tu apprezzi questa storia, sentiti libero di seguire la richiesta del padre e condividila con i tuoi cari!

Questa giovane signora è così dolce e premurosa per aver chiesto prima ai suoi genitori, spero abbiano scattato molte foto per ricordare quell’evento speciale!

 

Like this post? Please share to your friends:
BELLA NOTIZIA