800 tatuaggi la frustrazione di mamma: lotta per trovare un lavoro perché nessuno vuole assumerla

Conosciamo Melissa Sloan, una madre di 46 anni originaria del Galles, Regno Unito, che si trova in una disperata lotta per trovare impiego a causa della sua copiosa copertura di tatuaggi.

800 tatuaggi la frustrazione di mamma: lotta per trovare un lavoro perché nessuno vuole assumerla

Nonostante abbia avuto un lavoro come addetta alle pulizie in passato, Melissa si scontra ora con costanti rifiuti, poiché i potenziali datori di lavoro giudicano in base al suo aspetto ricoperto di tatuaggi.

La sua ricerca di un lavoro retribuito è ostacolata dalle preconcette idee della società riguardo ai tatuaggi, lasciandola perplessa e sconfortata.

800 tatuaggi la frustrazione di mamma: lotta per trovare un lavoro perché nessuno vuole assumerla

La fascinazione di Melissa per l’arte del corpo è iniziata all’età di 20 anni ed è rapidamente diventata un’ossessione.

Non contenta di avere solo alcuni tatuaggi, ha sviluppato una particolare passione per i tatuaggi facciali, non lasciando spazio alla pelle libera sul viso.

800 tatuaggi la frustrazione di mamma: lotta per trovare un lavoro perché nessuno vuole assumerla

Nel tempo, ha coperto i vecchi tatuaggi con nuovi, creando un collage stratificato di inchiostro.

Nonostante le sue continue difficoltà a trovare lavoro, Melissa rimane ferma nella sua dedizione alla sua passione per i tatuaggi.

800 tatuaggi la frustrazione di mamma: lotta per trovare un lavoro perché nessuno vuole assumerla

Afferma con audacia che continua a farsi almeno tre nuovi tatuaggi ogni settimana e si considera “dipendente” da questa forma d’arte.

Il suo impegno nell’esprimersi attraverso i tatuaggi non conosce limiti, e si immagina di continuare questa pratica ben oltre i settant’anni.

Like this post? Please share to your friends:
BELLA NOTIZIA