Lei viveva per strada, ma non chiedeva soldi.

Lei viveva per strada, ma non chiedeva soldi. Teneva in mano una nota e chiedeva alle persone di leggerla. Dopo 16 anni, qualcuno si è fermato e ha letto la nota. E da lì, tutto è cambiato. Ecco cosa c’era scritto sulla carta…

Una donna di 80 anni ha una toccante storia da raccontare al mondo, ma non senza un lieto fine.

Sono passati 16 anni da quando Wanda Ritter ha dormito l’ultima volta nel suo letto a casa sua. Tutti pensavano che fosse pazza, ma continuava a dire che “il governo le doveva $100.000 dollari” e lo ripeteva ogni giorno. Con lei aveva una valigia piena di documenti e assegni non pagati, ma nessuno prestava attenzione. Tutti pensavano che fosse solo un’altra persona squilibrata…

Wanda era una fabbro e madre di quattro figli. Sulle strade di Washington, continuava a dire che il Sistema di Sicurezza Sociale le doveva un sacco di soldi.

“È stato un errore sbarazzarmi della valigia”, secondo quanto riferito da lei. “Mi sono detta che se avessi fatto qualcosa di stupido, la gente avrebbe pensato che fossi pazza”. Ha spiegato.

Ma tutto è cambiato quando Julie Turner, una assistente sociale di 56 anni, ha sentito la sua storia e si è interessata al suo caso. Quando ha controllato i documenti, ha scosso la testa incredula.

“Le serviva assistenza finanziaria, non assistenza per la salute mentale”, ha sottolineato Turner, affermando che il governo le doveva $100.000.

Ma come ha compreso la donna il problema?

Wanda ha cominciato a ricevere assegni mensili da $300 a $900 ciascuno. La donna non ha incassato gli assegni perché pensava ci fosse qualcosa di sbagliato, quindi li ha restituiti. Tuttavia, Ritter ha chiamato i Servizi di Sicurezza Sociale per verificare l’errore.

“Se li avessi incassati e avessi sostenuto che c’era stato un errore, chi mi avrebbe creduto?” Ritter ha detto ai giornalisti locali che crede che una volta che avrà il controllo del caso, potrà risolverlo.

Grazie all’aiuto della assistente sociale Julie Turner, Ritter ha ottenuto un appartamento da $500 al mese.

Una settimana dopo che la notizia è diventata virale, Ritter ha ricevuto il suo primo assegno di $1.644 dai Servizi di Sicurezza Sociale.

Per favore, CONDIVIDI questa incredibile storia con la tua famiglia e i tuoi amici su Facebook!

Like this post? Please share to your friends:
BELLA NOTIZIA