Per la prima volta un orso che aveva trascorso nove anni in un “giubbotto di tortura” ha visto l’acqua.

Secondo majesticanimals.com, la maggior parte di noi è abituata a considerare le creature come animali domestici.

Alcune creature possono offrirci una splendida compagnia e noi possiamo ripagarle dando loro un posto dove vivere, il nostro affetto e tutte le attenzioni di cui hanno bisogno per vivere una vita soddisfacente.

Tuttavia, non sarebbe corretto credere che gli esseri umani siano proprietari degli animali, soprattutto quando si tratta di creature selvatiche.

Tuttavia, ci sono ancora persone che credono che sia giusto maltrattare gli animali e violare i loro diritti di libertà per ottenere un rapido profitto.

Numerose creature selvatiche vengono tenute in gabbie anguste e sporche, in diretta violazione di tutte le leggi e i regolamenti, per essere utilizzate a fini commerciali.

Ciò che si nasconde dietro tutto questo, sia che si parli di circo, di zoo personali o di creature che possono essere noleggiate per occasioni, può essere riassunto in una parola: abuso.

Dopo anni di permanenza in un allevamento di bile di orso, Tuffy, l’orso del video qui sotto, è stato salvato.

Per chi non ne fosse a conoscenza, gli orsi della bile sono orsi tenuti in gabbia allo scopo di raccogliere la loro bile, che è un liquido digestivo generato dal fegato.

Viene conservata nella cistifellea e utilizzata da alcuni praticanti della medicina tradizionale cinese.

Questo video riprende l’eccitazione di Tuffy quando si tuffa nella sua piscina in un rifugio per animali.

Like this post? Please share to your friends:
BELLA NOTIZIA