La bimba piangeva in agonia quando il suo padrone l’ha abbandonata nel bosco e ha abbracciato l’unica persona premurosa

Secondo il sito ilovemydogsomuch, un cucciolo così piccolo dovrebbe essere accudito e ricevere le giuste cure.

In realtà, ogni animale lo merita! Purtroppo, però, il padrone di una cagnolina di nome Zarife, senza cuore, l’ha abbandonata nel bosco dopo averla ferita.

Al padrone di Zarife non importava se fosse viva o morta. Nella speranza che qualcuno si accorgesse di lei, Zarife singhiozzava più ferocemente che poteva.

Quando hanno sentito il cane, un vicino gentile ha chiamato i soccorsi nelle vicinanze. I soccorsi arrivarono il prima possibile.

La cucciola era inconsolabile. Sebbene fosse sollevata dal fatto che qualcuno l’avrebbe soccorsa, la sua sofferenza era indubbiamente grave.

Hanno caricato la cagnolina sul veicolo e l’hanno portata subito nello studio del veterinario.

Il veterinario ha accertato che aveva la giardia, che è stata immediatamente trattata.

Ma aveva anche piaghe infette su tutto il corpo. Aveva bisogno di antibiotici e di antidolorifici.

Ogni volta che cercavano di sfiorare la pelle scomoda della bambina, lei gemeva in agonia.

Quando altri esami hanno rivelato che era anemica e sottopeso, si è scoperto che non era mai stata adeguatamente nutrita.

Per questo motivo, non è mai stata nutrita adeguatamente e ha trascorso una quantità significativa di tempo da sola nei boschi.

Nonostante tutto quello che ha passato questa povera cagnolina, non ha mai smesso di dare leccate, coccole e scodinzolii ai suoi nuovi amici umani.

Ha già dimostrato di essere una cucciola combattente e il suo spirito è potente.

Senza dubbio, le persone che l’hanno preceduta l’hanno delusa. I nostri cuori sono spezzati da questo.

Anche se ora è al sicuro, non è giusto che abbia dovuto soffrire così tanto.

La bambina si sta sviluppando molto bene. Dopo una settimana si sente molto meglio.

Quando uno dei volontari apre la porta della sua cuccia, la piccola abbraccia il suo compagno umano in segno di ringraziamento.

Ha una tale risonanza emotiva nonostante sia un cagnolino, e qualcuno potrebbe affermare che i canini non hanno gli stessi sentimenti degli umani.

Quel tenero abbraccio dice tutto. L’adorabile cane diventa ogni giorno più forte!

Anche se non ha ancora una casa definitiva, i suoi tutori si assicureranno che venga affidata alla famiglia ideale.

Possiamo offrire preghiere e auguri a Zarife? Se lo merita! Siamo felicissimi che sia al sicuro e protetta!

Like this post? Please share to your friends:
BELLA NOTIZIA