I Leone impazziscono quando si ricongiungono con la donna che li ha cresciuti: sono così felici

Quando qualcuno cerca un compagno peloso, molto probabilmente sarà un cane o un gatto, non un enorme felino. Ma tutti gli animali del mondo meritano di essere amati.

Anche se non si sente parlare tutti i giorni dell’educazione di questi due cuccioli di leone. Tuttavia, questo è stato fatto da una donna di nome Mikaela Zimanova.

I due teneri cuccioli sono stati in realtà rifiutati dalla loro stessa madre, una leonessa utilizzata nei circhi dell’Europa orientale.

Ma purtroppo gli animali selvatici che vivono in cattività spesso rifiutano i loro fratelli e sorelle. Fortunatamente per questi due piccoli gatti, nati in Slovacchia, l’Europa, grazie all’incontro con un umano, ha effettivamente salvato loro la vita: una femmina usata nei circhi dell’Europa orientale.

Grazie all’amore di Michaela per gli animali, i due cuccioli di orso hanno trovato la casa e il conforto di cui avevano disperatamente bisogno.

La donna dal cuore gentile li ha chiamati Malkia e Adele e li ha definiti i suoi “cari”. Quando divennero i grandi felini che sono oggi, dovettero trasferirsi nel Parco Malkia in Slovacchia.

Ma la loro madre adottiva ha avuto la fortuna di visitare spesso le maestose creature che ha allevato. Ma questo momento in cui si riuniscono è qualcosa che si può vedere ogni giorno.

La reazione di Malkia e Adele all’incontro con la loro madre umana fa pensare che siano state separate per molto tempo. Ciononostante, Michaela fa visita ai suoi amati piccoli due o tre volte al mese.

Michaela va a trovarli a volte tre volte al mese. Non gioca mai con loro perché sono animali naturalmente pericolosi, rispetta il loro umore e li abbraccia solo quando vuole.

Si tratta di pochi minuti, dopo i quali continuano a correre e a giocare insieme. A 4 anni, Malkia è diventata un po’ diversa, è più selvatica, quindi devono essere più consapevoli!

Se è stato interessante, condividetelo con i vostri amici e familiari!

 

Like this post? Please share to your friends:
BELLA NOTIZIA