Un cane anziano torna al rifugio e rischia l’eutanasia, ma il veterinario decide diversamente

Dopo tanti anni trascorsi con una famiglia, Netty non si aspettava certo che questa decidesse di riportarla nello stesso rifugio in cui l’aveva adottata. Eppure è quello che è successo. Peggio ancora, gli ex proprietari di questo cane anziano hanno suggerito l’eutanasia. Un veterinario ha deciso di salvarla e di darle una vita felice.

Netty è un mix Pitbull di 15 anni, arrivato al rifugio Pennsylvania SPCA di Philadelphia, Pennsylvania, nel 2010. È stata adottata lì, ma 12 anni dopo la sua famiglia ha deciso di trasferirsi, lasciandola lì, come riporta Bored Panda.

I suoi padroni non volevano più tenerla, perché il cane soffriva di problemi di salute legati all’invecchiamento: incontinenza, artrite… Appena l’hanno vista, i veterinari del rifugio hanno capito che Netty era tutt’altro che “finita”; aveva, al contrario, molta gioia di vivere e amore da dare. La sottoposero a un trattamento e le sue condizioni migliorarono gradualmente.

La Pennsylvania SPCA ha quindi lanciato un appello sui social network, nella speranza di trovargli una famiglia amorevole che gli permetta di vivere serenamente la sua vecchiaia. “Netty è un cane a bassa manutenzione e potrebbe vivere con cani, gatti e bambini rispettosi. Potete per favore aiutarci a spargere la voce su questa bella anima per farla uscire dal rifugio e farle trovare un letto caldo e confortevole? “, si legge in particolare in questa pubblicazione.

Questo ha attirato l’attenzione di Amy Kidd, un veterinario di West Chester a circa sessanta chilometri di distanza. Un mese prima, la sua famiglia aveva perso Monty, un cane di 12 anni morto di cancro. Stava cercando un altro cane anziano da adottare, sapendo di averne già 6 in casa, di età compresa tra i 12 e i 16 anni.

“Il nostro piano è di accogliere solo animali anziani o con problemi che necessitano di cure e farmaci supplementari”, dice Amy Kidd. “Quando vengono da noi, per loro è una sorta di fonte di giovinezza”. Se inizialmente la loro aspettativa di vita è di soli 1 o 2 mesi, alla fine vivono altri 3 o 4 anni.

Suo figlio e le sue due figlie sono andati a prendere Netty al rifugio, insieme a due dei loro cani anziani, per vedere se c’era corrente. L’incontro è stato un vero successo.

 

Quando è arrivata, “ha capito di essere a casa”, dice il veterinario. La famiglia gestisce i problemi di incontinenza e artrite con i farmaci. Il cane si è fatto un nome nella sua nuova famiglia, tanto che la sua padrona la paragona alla “regina delle api”.

Like this post? Please share to your friends:
BELLA NOTIZIA