Un cane si è arrampicato volontariamente sul fondo di un burrone per proteggere un piccolo gattino

Questa incredibile storia ha avuto luogo nello stato americano della Carolina del Sud. In un profondo burrone, le persone avvistarono un cagnolino che pensavano non potesse uscire da lì. Hanno contattato telefonicamente le associazioni animaliste locali e hanno chiesto loro di aiutare il povero piccolo.

Ben presto è arrivata sul posto una ragazza di nome Michelle, che lavora come volontaria. Decise di scendere in fondo al burrone per aiutare l’animale. Non è stato facile, perché il terreno era bagnato e il pendio piuttosto ripido.Собачка добровольно полезла на дно оврага, чтобы охранять крошечного котенка

Quando Michelle era già sul fondo, ha avuto una sorpresa. Un cane shih tzu era sdraiato a terra e allattava un piccolo gattino. Quindi, non era bloccata in un burrone, come pensavano i ragazzi, ma stava custodendo e curando la briciola, salvandola così.

Nessuno sa quanto tempo avrebbero trascorso la madre adottiva e il suo cucciolo in fondo al freddo e profondo burrone se non li avessero notati e non avessero chiesto aiuto ai volontari. Il gatto e il cane sono stati portati in un rifugio locale. La cagnolina si chiamava Goldie e non è stata separata dal suo reparto.Собачка добровольно полезла на дно оврага, чтобы охранять крошечного котенка

Goldie era una mamma molto premurosa. Non ha mai abbandonato il gattino, leccandolo, nutrendolo e tenendolo al caldo. Il gattino crebbe incredibilmente in fretta ed era così grassoccio che non riusciva nemmeno a muoversi.Собачка добровольно полезла на дно оврага, чтобы охранять крошечного котенка

Sono stati subito visitati presso la clinica veterinaria e hanno riscontrato dei problemi, ma non erano gravi e sono stati rapidamente curati. Il personale del rifugio non voleva che la coppia fosse separata e ha fatto tutto il possibile per farli riunire ai loro proprietari, riuscendoci. Ora vivono insieme a proprietari premurosi, lasciandosi alle spalle tutte le loro privazioni e le loro vite difficili.

Like this post? Please share to your friends:
BELLA NOTIZIA