Una donna può finalmente riabbracciare sua figlia, 70 anni dopo la sua nascita

Genevieve Purinton era una donna triste quando, nel 1949, le fu comunicato che la figlia appena nata non era viva. Non poteva vederla, tanto meno abbracciarla. Ormai 88enne, Geneviève ha potuto finalmente incontrare la figlia viva.
Si scopre che la figlia di Genevieve, Connie Moultroup, è stata adottata. Ha vissuto 69 anni senza sapere nulla della sua madre biologica. Madre e figlia si sarebbero poi riunite grazie a un kit per il test del DNA di Ancestry, regalato a Moultroup dalla figlia per Natale.

La figlia di Moultroup, Bonnie Chase, racconta l’infanzia della madre. La madre adottiva di Moultroup se ne andò cinque anni dopo l’adozione e la matrigna che arrivò in seguito fu molto cattiva con Moultroup. Come ogni bambino problematico, Moultroup sognava il momento in cui la madre sarebbe venuta a salvarlo. Chase afferma che il fatto di aver finalmente riallacciato i rapporti con Purinton rappresenta la realizzazione del sogno di una vita per sua madre.

Quando Chase diede a sua madre il kit del DNA, lei non pensava davvero che avrebbe portato a una rivelazione così importante. Per dirla con le sue parole: “Era solo un bel regalo di Natale e ha cambiato completamente la nostra vita”. Anche Chase ha avuto il suo kit personale, che l’ha portata a conoscere i cugini della famiglia Purinton. Queste sono le persone che le hanno parlato di Purinton. Madre e figlia hanno parlato per la prima volta l’8 settembre, al telefono. Moultroup ha spedito un biglietto alla madre biologica e quando Purinton ha chiamato, ha detto che pensava di essere sua madre. Purinton menzionò il nome originale di Moultroup, Margaret Ann Mitch, che Moultroup ricordò.
Dopo questa scoperta, la coppia si è incontrata per la prima volta. Sono felici che il loro kit abbia riunito una famiglia separata da tempo. La portavoce Jasmin Jimenez ha rilasciato una dichiarazione via e-mail: “Siamo lieti che Ancestry abbia potuto contribuire a mettere in contatto Genevieve Purinton con sua figlia dopo 69 anni. Auguriamo a lei e alla sua famiglia tutto il meglio, e questo è solo l’inizio di una relazione duratura.
Chase parla dell’effetto gioioso che la rivelazione ha avuto sulla famiglia. “Piangiamo molto”, ha detto. La riunione è stata un evento molto emozionante per la famiglia, che è felice e grata di essere tornata insieme.
Mentre madre e figlia si riunivano, Purinton ha potuto incontrare per la prima volta anche gli altri nipoti e pronipoti. Per quanto riguarda Moultroup e Chase, si tratta di un sacco di cugini, nipoti e altri parenti da conoscere finalmente.
Guardiamo a questo incidente come a una testimonianza del fatto che non è mai tutto perduto, finché si mantiene viva la speranza. Moultroup non ha mai rinunciato al suo sogno per quasi 70 anni e alla fine lo ha realizzato.

 

Like this post? Please share to your friends: