Il Leone ha infranto tutte le leggi della giungla per crescere suo figlio da solo dopo la morte della mamma

Una leonessa madre di nome Rachel dello zoo di Blackpool ha dato alla luce un cucciolo di leone, Khari, all’età di 14 anni, cioè, per gli standard dei leoni, era quasi una donna anziana.

Il leone ha infranto tutte le leggi della giungla per crescere il figlio da solo dopo la morte della mamma

Sette mesi dopo, la mattina della vigilia di Natale, la leonessa morì.

“Non si è alzata come al solito quando l’abbiamo chiamata. Khari era molto confuso e si è seduto in un angolo”, racconta Adam Kenyon, responsabile dei mammiferi dello zoo, a proposito di quel terribile giorno.

Il personale dello zoo era molto preoccupato per la sorte del cucciolo di leone.

In natura, la responsabilità di accudire la prole spetta interamente alle leonesse, i maschi non vi partecipano in alcun modo.

Khari (che significa “re” in Swahili) è stato immediatamente mandato da suo padre, Wallace.

I guardiani sono rimasti sorpresi quando ha assunto il ruolo di madre, accudendo il figlio, leccandolo, rispondendo all’affetto.

Khari, che prima amava dormire accoccolato accanto a Rachel, ora ha iniziato a dormire accanto al padre nello stesso modo.

“Siamo stati molto sollevati nel vedere che Wallace si è assunto il compito di crescere suo figlio”, dice Kenyon.

In generale, gli stessi guardiani sarebbero in grado di allevare un cucciolo di leone, ma sono stati contenti che il leone abbia mostrato istinto genitoriale.

“Per allevare un leone, ci vuole un leone”, spiegano dallo zoo.

Lion broke all the laws of the jungle to raise his son alone after Mummy passed awayKhari e Wallace sono stati inseparabili per molti mesi.

Papà Leo si è mantenuto calmo e, quando necessario, ha mostrato autorità, ma non in modo troppo aggressivo, permettendogli persino di giocare attivamente con lui.

 

Like this post? Please share to your friends: