Un pompiere soccorre un cane caduto in un laghetto ghiacciato, mentre il padrone

I vigili del fuoco di Weston, nel nord-est degli Stati Uniti, hanno salvato un cane caduto nell’acqua gelata, scrive la WCBV.

È successo giovedì 10 marzo a Sandstone Park. Era un Labrador Retriever dal pelo nero di nome Jasmine.

Come molte altre creature invernali, è stata attratta dall’apparente forza del sottile ghiaccio che ricopre l’acqua. In questo caso, si trattava di uno stagno al centro del giardino.

Si avventurò sul ghiaccio, che alla fine si ruppe sotto i suoi piedi. Cadendo nell’acqua freddissima, Jasmine cercò di trovare un terreno solido, ma invano.

Può aggrapparsi alla superficie solo con le zampe anteriori. Non potendolo fare, la proprietaria Julie Collura ha chiamato il numero di emergenza 911.

I vigili del fuoco sono arrivati sul posto. Uno di loro indossava una tuta appositamente studiata per le attività in acque fredde.

Protetto dai suoi colleghi, avanzò cautamente sul ghiaccio, che si ruppe sotto il suo peso. È riuscito comunque a raggiungere il cane e a portarlo in salvo.

Al sicuro e in pace, Jasmine trovò il suo padrone più sollevato. La prima reazione è quella di voler andare da soli”, dice Julie Collura.

Tuttavia, si rese conto che non era la cosa giusta da fare, perché sarebbe stata lei stessa in pericolo. I vigili del fuoco dovrebbero quindi effettuare due salvataggi invece di uno.

Per questo motivo è necessario chiamare sempre i soccorsi: non cercate di salvare il vostro cane. Chiamate il 911 e verremo a salvarlo. ”

 

Like this post? Please share to your friends:
BELLA NOTIZIA