I vigili del fuoco salvano un cane bloccato nel fango e sperano di trovare i suoi proprietari

A chi appartiene il cane che è stato salvato dal fango in un comune di Deux-Sévri durante il fine settimana di Pasqua? Nessuno lo sa al momento, nemmeno i pompieri che hanno salvato il cane. Nel post su Facebook che parla del salvataggio, si invocano dei testimoni per trovare i suoi proprietari.

Un post condiviso sabato 16 aprile dai vigili del fuoco di Thouet che dettaglia l’intervento. È stato effettuato da 2 squadre, quelle del centro di soccorso Airvault e del servizio dipartimentale di fuoco e salvataggio di Parthenay.

Allertati verso le 9 di quella mattina, sono arrivati rapidamente sul posto, in una località chiamata Jaunay a Gourgé, dove hanno scoperto il cane in questione in grande difficoltà. Descritto come un “Golden Retriever”, era intrappolato nella parte fangosa di uno stagno e non aveva modo di tornare sulla terra ferma.Illustration de l'article : Les pompiers portent secours à un chien coincé dans la vase et espèrent retrouver ses maîtres

L’intervento è durato 2 ore
I pompieri hanno dovuto effettuare un’operazione complessa e piuttosto lunga. Il salvataggio è durato 2 ore, secondo il post su Facebook. I loro sforzi non sono stati vani, poiché sono finalmente riusciti ad estrarre il cane dal fango, prima di asciugarlo e pulirlo.

L’animale era esausto e visibilmente sotto shock. È stato portato alla clinica veterinaria Victor Hugo di Thouars, a circa 30 chilometri di distanza.

“Contiamo su di voi per condividere il più possibile questa pubblicazione per trovare il suo proprietario”, dicono i vigili del fuoco di Thouet.Illustration de l'article : Les pompiers portent secours à un chien coincé dans la vase et espèrent retrouver ses maîtres

Foto di JudyFai come Emilie B. che ha protetto Judy, il suo giovane Yorkshire, richiedendo un preventivo personalizzato gratuito e veloce! Oggi, non si pente della sua scelta e pensa di offrire questo servizio ai suoi amici proprietari di cani.

Like this post? Please share to your friends:
BELLA NOTIZIA